Il Tripartito non trova un accordo sul Codice del lavoro, si rimanda a metà Novembre

Le parti sociali slovacche, il cosiddetto Tripartito – Governo, datori di lavoro e sindacati – non sono riuscite a raggiungere un accordo sulla proposta di Codice del lavoro nella sessione trilaterale di ieri. I rappresentanti del sindacato volevano accorciare la durata della settimana di lavoro e del lavoro straordinario previsto per i dipendenti, e contestavano anche la revoca simultanea della validità del periodo di preavviso di licenziamento (ora i dipendenti possono ricevere un preavviso fino a tre mesi) e dell’assegno una tantum di compensazione al termine del rapporto di lavoro. D’altra parte, i datori di lavoro vorrebbero vedere il termine di preavviso addirittura annullato, e vorrebbe estendere l’attuale periodo di prova di 3 mesi ad almeno 6 mesi o perfino ad un anno.

Sarà perciò stabilità una commissione speciale, composta da rappresentanti delle tre parti sociali, che discuterà della questione e dovrà fare una proposta finale entro metà Novembre.

Il Ministro del Lavoro Jozef Mihal (Libertà e Solidarietà / SaS) non ha voluto commentare le modifiche della legislazione del lavoro, ma ha sottolineato che il Codice del lavoro deve essere reso più flessibile.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google