La Slovacchia avrà entro il 2020 la copertura totale del paese con la banda larga

Un accordo tra l’Ufficio del vice premier per gli Investimenti e la Digitalizzazione e gli operatori firmato la scorsa settimana ha stabilito l’impegno di questi ultimi alla copertura totale del paese con la banda larga, rimuovendo entro il 2020 i cosiddetti punti bianchi (le aree senza infrastrutture per la trasmissione del segnale internet ad alta velocità) dalla mappa della Slovacchia. Secondo il vice premier Pellegrini i principali operatori di telecomunicazioni – Orange Slovensko, O2 Slovakia e Slovak Telekom – ma anche l’Associazione slovacca dei fornitori di internet, hanno preso l’impegno di investire centinaia di milioni di euro per dare la copertura totale con segnale a banda larga in tutti gli angoli della Slovacchia, diventando così uno dei paesi leader nel campo all’interno dell’UE.

L’infrastruttura digitale è tanto importante quanto lo sono le infrastrutture di trasporto, ha detto Pellegrini, invitando le aziende delle telecomunicazioni a considerare il governo un “buon partner” che cercherà di creare le condizioni per questi tipo di importanti investimenti.

Il governo ha stanziato circa 80 milioni di euro per l’ampliamento dell’accesso a Internet nel Programma operativo Infrastruttura integrata. Non dovendo investire nella costruzione di reti di cavi ottici nei villaggi remoti del paese, Pellegrini ha detto che una parte di questo denaro sarà usato per le città e i villaggi che vogliono fornire l’accesso gratuito a internet nelle loro piazze, biblioteche o ospedali, e il resto sarà utilizzato per finanziare i corridoi di trasporto.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.