Governo: aiuti a imprese per 10 milioni a fronte di oltre 1000 nuovi posti di lavoro

Il consiglio dei ministri ha approvato ieri sussidi per un totale di 10 milioni di euro destinati ai progetti di investimento di cinque imprese che promettono di creare nei prossimi anni 1.147 posti di lavoro. Le proposte di finanziamento del ministero dell’Economia sono state basate su progetti che dovrebbero portare a investimenti per 69,5 milioni in un periodo di due-quattro anni.

Il contributo più consistente è quello per ZF Slovakia, 4,25 milioni in forma di sgravi fiscali, per l’ampliamento della propria fabbrica di Levice (regione di Nitra) dove produce ammortizzatori e intende creare una linea produttiva per sospensioni adattive o semi-attive. L’azienda tedesca investirà 17 milioni di euro e pensa di assumere 750 nuovi dipendenti entro la fine del 2022.

La coreana Dongil Rubber Belt Slovakia di Považská Bystrica (regione di Zilina), dove si producono guarnizioni in gomma, sta spendendo oltre 19 milioni di euro per ampliare le sue strutture industriali con un intervento programmato fino al 2019 , potrà beneficiare di 1,95 milioni di sgravi fiscali. La società intende creare 150 nuovi posti di lavoro entro il 2020.

A Topoľčany (regione di Nitra) l’azienda Pankl Automotive Slovakia avrà accesso ad aiuti governativi per 1,55 milioni di euro, sempre sotto forma di sgravi fiscali sul reddito, per la creazione di un centro ad alte prestazioni per la produzione di scatole per cambi di auto sportive. La società austriaca ha presentato un progetto di investimento di 12 milioni di euro e conta di poter assumere 120 nuovi lavoratori entro la fine del 2021.

Altri 1,5 milioni di euro andranno alla Rochling Automotive Slovakia di Bratislava, che intende costruire un nuovo impianto per la produzione di componenti automobilistici in plastica in località Kočovce vicino a Nové Mesto nad Váhom (regione di Trenčín). Il progetto dell’azienda che fa capo al gruppo Rochling di Mannheim, in Germania, dovrebbe costare 16,8 milioni per 77 nuovi posti di lavoro creati entro il 2020.

Infine, Optotune Slovakia, ditta di capitali svizzeri, beneficerà di un aiuto agli investimenti di 1,26 milioni di euro per attività materiali e immateriali e sgravi fiscali, oltre a contributi per la creazione di nuovi posti di lavoro, per la creazione di un centro di tecnologia innovativa nei pressi di Trnava (nella regione omonima). Il piano di investimenti prevede una spesa nominale di 520 mila euro nel periodo 2017-2019 con costi ammissibili per i salari pari a 3,86 milioni per l’assunzione prevista 50 dipendenti entro il 2021.

(Red)

Foto Gotcredit.com cc by

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.