Duemilasettecento immigrati clandestini in Slovacchia nel 2017

Nel corso del 2017 la polizia slovacca ha fermato in totale 2.706 immigrati irregolari, il numero più alto da quando dieci anni fa la Slovacchia ha aderito all’area Schengen. I dati, presentati dal capo della polizia Tibor Gaspar in una conferenza stampa, indicano che c’è stato un incremento di quasi il 25%, considerando che nel 2016 erano state registrate 2.170 persone in stato di illegalità.

Tra le cause della loro condizione irregolare c’erano 2.458 soggetti che risiedevano sul territorio della Slovacchia con un visto scaduto o che avevano lasciato la Slovacchia per altri paesi europei. Solo 248 clandestini che nel 2017 hanno tentato di attraversare il confine di Stato illegalmente, soprattutto serbi e ucraini che contano per il 75% del totale. La polizia prevede che questo numero continuerà a salire in considerazione della liberalizzazione dei visti e delle attuali condizioni del mercato del lavoro slovacco, dove si sta registrando una notevole carenza di forza lavoro.

Intanto, nei dodici mesi dello scorso anno le autorità di polizia hanno sporto denuncia contro 107 persone accusate del reato di traffico di persone.

(Fonte Tasr)

Foto minv.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.