Il mondo in breve

EUROPA – Politico Europe cerca di spiegare come negli ultimi anni in Italia, un Paese tradizionalmente europeista, abbia progressivamente preso piede l’euroscetticismo.

NORD AMERICA – Nuovo sondaggio indica approvazione di Trump al minimo storico con 35%.

ASIA – Più perplessità che preoccupazione: è questa la reazione della Cina alla nuova strategia per la sicurezza nazionale Usa presentata lunedì dall’amministrazione Trump. Pechino non si fa impressionare dalla retorica di Washington e attende di vedere in concreto le future mosse del Governo americano.

MEDIO ORIENTE – se parte del petrolio iracheno non fluisse più verso la Turchia? Una delle conseguenze della perdita di Kirkuk da parte dei curdi potrebbe infatti interessare negativamente anche Ankara, come spiega al-Monitor

RUSSIA E CIS – Le autorità armene hanno emesso un mandato di arresto contro un cittadino statunitense per “terrorismo”. L’uomo avrebbe infatti incitato via Internet ad organizzare attentati contro diversi politici locali. EurasiaNet.org ci parla di questa storia bizzarra e non ancora del tutto chiara.

AFRICA – Lunedì, in Sudafrica, Cyril Ramaphosa è stato eletto nuovo leader dell’ANC (African National Congress). Come spiega BBC Africa, Ramaphosa ha buone possibilità di diventare il prossimo presidente del Paese alle elezioni del 2019.

AMERICA LATINA – Valor Economico ci illustra la strategia di Temer per rimanere in sella fino alle elezioni di ottobre, accarezzando i militari e richiamando al rispetto delle gerarchie, un vero messaggio neanche troppo velato alla magistrature inquirente.

AMBIENTE – Ogni anno 34 milioni di turisti vanno ad affollare le dorate spiagge della Thailandia. L’impatto sull’ecosistema marino è devastante e sono necessari interventi di recupero urgenti. El Clarin intervista Thon Thamrongnawasawat, noto biologo marino thai.

(A cura di Emiliano Battisti, Il Caffè Geopolitico cc by nc nd)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.