Il partito NAJ denuncia il primo ministro Fico per le morti premature nella sanità

Il partito Indipendenza e unità (Nezávislosť a jednota / NAJ), una nuova formazione politica nata in ottobre, ha presentato una denuncia contro il primo ministro Robert Fico per negligenza nel settore dell’assistenza sanitaria, un fatto che avrebbe come conseguenza la morte di oltre 11.000 cittadini ogni anno. A dirlo, riporta Tasr, è il leader del partito Viktor Beres, già deputato nella legislatura 2002-2006. Beres ha detto che i partiti tradizionali sono sostenuti dagli oligarchi attraverso i loro media, il paese è manipolato attraverso una campagna di marketing di ricchi partiti e gli oligarchi continuano a gestire tranquillamente le loro attività. Tutto questo ha portato al sottofinanziamento di quasi tutti i settori statali, e in particolare quello sanitario mettendo a repentaglio la vita dei cittadini.

La denuncia presentata contro Fico è basata, ha affermato Beres, sulla cattiva gestione dei soldi dei contribuenti nei governi da lui guidati: quello degli anni 2006-2010 con maggioranza Smer-SD, HZDS e SNS, quello monocolore Smer tra il 2012 e il 2016 e ancora nell’ultimo anno (2016-2017) nell’esecutivo di coalizione composta da Smer, SNS e Most-Hid.

In tutto questo periodo, è l’opinione di Beres, gli uomini d’affari Juraj Siroky, Jozef Brhel, Vladimir Poor e Miroslav Vyboh hanno ricevuto commesse per un valore di oltre 2 miliardi di euro, che hanno portato ad una insufficiente copertura finanziaria della sanità pubblica, provocando migliaia di morti inutili.

(Fonte Tasr)

 


Foto compactflt cc by nc

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.