Congresso Smer-SD, Fico: siamo pronti a vincere anche le prossime elezioni

Il congresso annuale dei socialdemocratici che si è tenuto a Martin sabato ha visto l’elezione del sindaco di Kosice Richard Rasi quale vice presidente del partito Smer-SD al posto del dimissionario Marek Madaric, seguendo le indicazioni date dal leader Fico nei giorni precedenti. Questo l’unico cambiamento portato dall’assemblea dei delegati, che Robert Fico ha invitato, nel suo intervento, a non cedere allo sconforto dopo lo scarso risultato del partito alle recenti elezioni regionali. L’obiettivo ora è puntato tutto sulle elezioni parlamentari del 2020.

Smer-SD è il progetto politico che ha avuto maggior successo nella storia moderna della Slovacchia, ha affermato il premier, che si è detto pronto a vincere ancora, per la quinta volta, le elezioni nel 2020. Un obiettivo per niente facile, dato che assistiamo «a un’ondata di populismo distruttivo e a un nuovo stile politico: il managerialismo. Alcune persone infatti credono che lo Stato possa essere governato come una società commerciale, ma questo non è vero. Credo che sarà possibile vincere, ha rilevato, ma sarà dura, anche perché Smer-SD è sotto attacco continuo «sia dell’opposizione che dei media». Sarà però impossibile vincere il sostegno di un largo spettro di elettori – dagli imprenditori ai lavoratori autonomi, ai pensionati – quindi dovremo concentrarci sugli elettori che hanno coscienza sociale. Inoltre, Smer dovrà essere pronto per una grande coalizione, e prepararsi a dei compromessi, ma senza indietreggiare sulla visione europeista, ha detto il premier, notando che l’essere nel nucleo della UE è un vantaggio per la Slovacchia.

(Red)

 

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.