Cambio di vice nel partito Smer-SD, fuori Madaric dentro Rasi; sabato il congresso

Il ministro della cultura Marek Madaric si è dimesso ieri da vicepresidente del partito socialdemocratico Smer-SD, dopo averne informato il leader Robert Fico per iscritto già la scorsa settimana. Come ragioni della sua decisione, che ha preso dopo la batosta del partito alle elezioni regionali di un mese fa, Madaric ha citato la convinzione della necessità di cambiamenti all’interno della leadership del partito, pur rimanendone membro a pieno titolo. Continuerà anche a impegnarsi nella promozione della socialdemocrazia da deputato e ministro.

Rinnovandogli la sua piena fiducia, il leader di Smer e primo ministro Robert Fico ha espresso a Madaric nel corso della riunione di direzione di giovedì la volontà che egli rimanga nel governo come ministro della Cultura, poltrona sulla quale siede dal 2006 con la sola interruzione del breve governo Radicova tra il 2010 e 2012.

Nel corso della stessa riunione Fico ha poi indicato come sostituto per Madaric nelle fila del partito il sindaco di Kosice Richard Rasi, che sarà sottoposto al giudizio dei delegati di Smer-SD al congresso annuale del partito che si terrà domani 9 dicembre a Martin, nel quale si dovrebbe discutere dei problemi all’interno del partito. Rasi è uno dei candidati di Smer-SD che non è riuscito il mese scorso a farsi eleggere governatore in una regione, quella di Kosice, che era appannaggio di Smer fin dal 2005.

(Red)

 


Foto culture.gov.sk, risorasi.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.