I giovani slovacchi non sono attrezzati per difendersi dalle idee di estrema destra

Le giovani generazioni di slovacchi, quelle delle persone tra i 18 e i 39 anni, hanno maggiore tendenza a simpatizzare con idee politiche conservatrici che possono essere sfruttate dagli estremisti, mentre sono meno inclini a sostenere idee liberali, dice una ricerca sull’ascesa di radicalismo ed estremismo in Slovacchia realizzata dall’Istituto per gli affari pubblici (IVO).

Come nota il sito di Rtvs analizzando il documento, il 66% dei giovani intervistati si è detto pronto a proteggere o difendere la sovranità nazionale, il 57% intende difendere il cristianesimo dall’islam e il 54% si è dichiarato patriota. Il 48% dei partecipanti all’indagine sostiene l’idea di solidarietà nel mondo slavo. Secondo gli autori dello studio, è preoccupante che il 45% dei giovani abbia a cuore la “protezione della razza bianca”.

Al contrario, soltanto una percentuale tra il 30 e il 40% dei giovani sembrano favorire la democrazia liberale, una maggiore integrazione dell’Unione europea, il multiculturalismo e la diversità culturale.

Sembra chiaro, dai risultati della ricerca, che molti dei valori che erano tipici delle idee conservatrici siano stati accaparrati da forze politiche di estrema destra che fondano la propria politica sulla sovranità nazionale, contro l’ingerenza dell’UE, e a favore di sentimenti di patriottismo, pan-slavismo, protezione del cristianesimo. Tutti questi argomenti sono ben esibiti, dice IVO, nel programma politico del Partito Popolare Nostra Slovacchia (LSNS) di Marian Kotleba, e ne hanno decretato il successo.

 

Nel sondaggio si può notare anche il calo del livello di tolleranza verso i “diversi”, con l’80% degli intervistati che non vorrebbe come vicini una famiglia Rom e il 71% che non apprezzerebbe dei musulmani. Il 54% non vuole immigrati da paesi meno sviluppati della Slovacchia, e il 40% vede negativamente le minoranze sessuali e le persone di origine asiatica o africana. C’è un rapporto diretto, dice lo studio, tra il basso livello d’istruzione dei giovani intervistati e la soglia di sensibilità per l’estremismo, che tuttavia viene sottovalutato anche dai lavoratori non qualificati, imprenditori e commercianti.

(Red)


Foto Luca Rossato cc-by-nc-nd

2 Commenti

  1. Agli slovacchi piace mangiare al banchetto europeo e poi chiudere le porte del castello.
    Furbi forse, improponibili di più.

  2. Bravi giovani slovacchi meno male che non vogliono fare entrare a casa loro il pantano che noi Italiani abbiamo fatto entrare con i cattocomunisti.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.