Giustizia sociale: la ripresa economica riduce le diseguaglianze in Europa

Pubblicato in coincidenza con l’adozione da parte dei Ventisette del Pilastro europeo per i diritti sociali, un rapporto rivela che la maggioranza dei paesi europei ha fatto passi avanti sul fronte della lotta alla povertà e dell’accesso al mercato del lavoro.

Nel recente vertice sociale europeo che si è tenuto a Göteborg lo scorso 17 novembre ii Ventisette hanno approvato venti nuove misure per rafforzare il pilastro sociale dell’Ue, combattere gli effetti della crisi e contrastare il populismo, che ne è stato il principale beneficiario politico. I venti principi guida del pilastro si raggruppano in tre categorie: “uguaglianza di opportunità” nell’accesso al mercato del lavoro, “protezione e inclusione sociale” e “condizioni di lavoro eque”. Il testo del Pilastro Europeo dei Diritti Sociali non è vincolante, dato che i singoli Stati manterranno la competenza sulle proprie politiche sociali, ma è un’importante scommessa per un’Europa più equa dal punto di vista sociale ed economico.

Secondo uno studio della Fondazione Bertelsmann, l’Europa sta uscendo dalla crisi economica e sta anche facendo dei passi avanti sul piano della giustizia sociale. Lo studio ha elaborato un indice di giustizia sociale considerando cinque criteri fondamentali e le azioni promosse dagli Stati nazionali nei seguenti ambiti: lotta alla povertà, istruzione inclusiva, accesso al mercato del lavoro, coesione sociale e assenza di discriminazioni, servizi sanitari e giustizia intergenerazionale.

Negli ultimi anni si nota una generale evoluzione positiva, sebbene si registrino importanti differenze fra i diversi paesi. Danimarca, Svezia e Finlandia si posizionano in testa alla classifica, seguiti da Repubblica Ceca, Slovenia, Paesi Bassi, Austria e Germania. In coda ai 28 stati membri la Grecia, preceduta da Bulgaria e Romania. […continua…]

Continua a leggere su Voxeurop.eu/it


Illustr: BS

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.