Davis Cup, è Dominik Hrbatý il nuovo capitano della Slovacchia

Dopo il recente addio della leggenda Miloslav Mečíř la Federazione del tennis slovacco (STZ) ha scelto venerdì Dominik Hrbatý per sostituirlo alla guida della rappresentanza nazionale slovacca maschile alla Davis Cup. Il segretario generale di STZ Igor Moška ha detto ai media che si è trattato di una scelta difficile.

Tutti i candidati in lizza, Hrbatý, Karol Kučera e Marian Vajda, sono «tra le più grandi personalità del tennis slovacco», ha detto Moška, che ha augurato al prescelto buona fortuna nel prendere l’eredità di Mečíř, avendo tutti i requisiti per farlo con successo. In Davis Cup lo attenderà tuttavia un 2018 molto difficile, avendo da battere un avversario forte quale la Bosnia-Erzegovina nell’incontro che si terrà all’NTC Arena di Bratislava il 6 e 7 aprile 2018.

Hrbatý, nato a Bratislava 39 anni fa, soprannominato “The Dominator”, appena eletto nella Hall of Fame del tennis slovacco, è stato numero 12 al mondo nel 2005. Passato al professionismo nel 1996 dopo avere anche gareggiato negli junioners di sci a livello europeo, Hrbatý ha vinto sei titoli di singolare ATP e raggiunto nei tornei del Grande Slam la semifinale nel 1999 al Roland Garros (persa con Andre Agassi), i quarti agli US Open 2000 (sconfitto da Tim Henman) e due quarti agli Australian Open (2001 e 2005). Ha inoltre raggiunto 2 finali nei tornei Masters Series, a Montecarlo nel 2000 ed a Parigi Bercy nel 2006. Il suo rendimento ha avuto un vistoso calo a partire dal 2007 a causa di un infortunio al gomito che lo ha costretto ad un’attività limitata (fonte). Hrbatý è il recordman slovacco di Davis Cup con 28 incontri vinti e 14 persi nel singolare (lo segue Kučera ad una sola vittoria, 27).

Il gioco di Hrbatý è basato su un vigoroso palleggio da fondocampo, con fulminee accelerazioni, ed un’ottima prima di servizio caratterizzata da un lancio di palla altissimo, che gli ha creato diversi problemi in condizioni di gioco ventose. Destrorso, ha nel rovescio bimane il suo colpo migliore. Nel 2006 ha portato la Slovacchia alla sua prima finale di Coppa Davis, persa per 3-2 a Bratislava contro la Croazia nonostante le 2 vittorie in singolare di Dominik contro Mario Ančić ed Ivan Ljubičić.

Va a sostituire come capitano della squadra slovacca di Coppa Davis Miloslav Mečíř che fu suo leader fin dall’esordio della Slovacchia sulla scena internazionale nel 1994, un anno dopo avere ottenuto l’indipendenza, e che ha rassegnato le dimissioni pochi giorni fa. Oggi il team di Davis Cup slovacco, che dopo la vittoria sulla Polonia di settembre è al 21esimo posto dietro Russia e India, conta su Norbert Gombos, Jozef Kovalik, Andrej Martin, Martin Klizan e Igor Zelenay.

(La Redazione)


Foto RI91@wikimedia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.