Aumenti salariali del 4,8% per i lavoratori di Stato e PA

I dipendenti statali e della pubblici pubblica amministrazione, ad eccezione degli insegnanti, vedranno un aumento delle loro buste paga del 4,8% a partire dal gennaio 2018, secondo gli accordi presi dalle parti sociali lunedì e annunciati dai rappresentanti della Confederazione dei sindacati KOZ. Lunedì si svolgeva il primo incontro per le negoziazioni sul contratto collettivo di livello superiore per il 2018, e il governo dovrebbe provvedere agli aumenti entro il 30 marzo 2018. Niente da fare per gli insegnanti, cui tuttavia KOZ ha espresso solidarietà e si è detto pronto a sostenere le loro istanze.

Il capo del sindacato dei dipendenti della scuola Pavel Ondek ha espresso rammarico per la mancata solidarietà delle altre sigle sindacali durante la contrattazione collettiva, accettato gli aumenti nonostante la contrarietà del sindacato degli insegnanti, che non vedranno aumenti degli stipendi nel 2018. Il sindacato dei lavoratori della scuola e della ricerca OZPSaV ha rifiutato ad agosto la firma di un memorandum di riconciliazione sociale con il governo che avrebbe dovuto garantire un aumento salariale combinato del 26,25% entro il 2020. La condizione era che gli insegnanti e i docenti universitari rinunciassero a scioperare fino al 2020, ovvero alla fine del mandato dell’attuale esecutivo.

(Red)


Foto Sludge G cc-by-sa
Il ministero dei Trasporti

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.