Richard Rasi (Smer) chiede alla Corte costituzionale un riconteggio nella regione di Kosice

Richard Rasi, sindaco di Kosice e candidato alle elezioni regionali del 4 novembre, ha presentato alla Corte costituzionale una mozione per chiedere l’esame del processo di conteggio dei voti nella sua regione, dove è arrivato secondo per poche centinaia di schede. Con 58.724 voti, pari al 37,24%, Rasi – che era sostenuto da una coalizione di Smer, SMK, SZS e i sindaci ‘indipendenti’ della regione – si è visto superare dai 59.599 voti (37,80%) di Rastislav Trnka, candidato di OLaNO in una coalizione di centro-destra composta anche da SaS, KDH, NOVA e Sanca.

Appena 875 voti su poco più di 155 mila votanti, troppo pochi per Rasi per non sospettare qualche inciucio. Il sindaco, già ministro della Salute e tra i funzionari più in vista nel partito Smer, sospetta che un certo numero di voti destinati a lui siano stati assegnati a un altro candidato, e vuole che il risultato dell’elezione del governatore nella regione di Kosice sia dichiarato nullo.

(Red)


Foto risorasi.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.