La Slovacchia turistica: Castello di Strážky

Strážky, sobborgo di Spišská Belá, nella parte nordorientale della Slovacchia, rappresenta oggi un complesso di monumenti storici e culturali di grande rilevanza nella regione di Spiš, con un palazzo padronale, la chiesa di sant’Anna e la torre campanaria che si erge indipendente.

Il palazzo di Strážky (Kaštieľ Strážky), gioiello dell’architettura rinascimentale in Slovacchia arricchito dal contiguo parco all’inglese del XIX secolo, mostra i segni dell’originale architettura tardogotica del XV secolo, modificata poi con una ricostruzione rinascimentale e degli adattamenti barocchi e poi classicisti della fine del XVIII secolo.

La fondazione del villaggio di Strážky risale alla seconda metà del XII secolo. Il castello fu costruito sulle fondamenta del precedente castello gotico, presumibilmente edificato sulle rovine di un monastero dei Cavalieri Templari. Si tratta di uno dei più antichi castelli in Slovacchia.

All’inizio del Trecento il villaggio fu donato dal re ungherese Carlo Roberto d’Angiò alla famiglia Berzeviczy. Più tardi proprietaria del castello gotico divenne la casata nobile Horváth-Stansith, proveniente dalla Croazia, che lo ricevette in dono nel 1551 da re Ferdinando I come ricompensa per l’aiuto nella difesa del castello Sihoť contro i Turchi. La famiglia continuò a possederlo per sette generazioni, fino agli inizi del XIX secolo, trasformando l’edificio nelle forme di un maniero rinascimentale.

Continua sul sito turismoslovacchia.it


Foto sng.sk, spisskabela.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.