Danko: la lingua russa tornerà materia di insegnamento nelle scuole slovacche

Dopo oltre un quarto di secolo, la lingua russa verrà insegnata di nuovo in Slovacchia fin dalle scuole elementari, con insegnanti slovacchi che dovrebbero formarsi allo scopo. Il russo è stato alla base della politica di assimilazione culturale dell’Unione Sovietica nei confronti dei paesi comunisti per più di quarant’anni, e tutti gli slovacchi che hanno svolto i loro corsi di studio fino al 1989 ne hanno una conoscenza più o meno approfondita. Il nuovo progetto, annunciato dal presidente del Parlamento Andrej Danko a Mosca martedì davanti alla delegazione parlamentare slovacco-russa, sarà comunque sperimentale e del tutto volontario, e la lingua russa sarà materia facoltativa per gli studenti slovacchi.

Lo scopo dell’operazione, ha detto Danko, leader del Partito Nazionale Slovacco (SNS), membro chiave della coalizione di maggioranza che governa dallo scorso anno in Slovacchia, è contribuire comunicare in modo migliore tra le due nazioni slave, una cosa cui «ci ha predestinati la nostra storia». Tantissime persone in Slovacchia ancora hanno una buona padronanza della lingua russa, ha detto Danko, e credo che per avvicinare le nostre nazioni sia bene avere tra di noi una comunicazione costante.

Accordi specifici sulla questione e su una maggiore cooperazione culturale ed educativa sono stati siglati tra la ministra dell’Istruzione slovacca Martina Lubyova e la sua controparte russa Olga Vasilieva.

«Le lingue russa e slovacca sono molto vicine, sono nazioni slave, condividiamo una cultura simile e sono d’accordo sul fatto che dobbiamo ricordare ciò che funzionava [in passato] tra le nostre nazioni», ha detto dal canto suo il presidente della Duma di Stato russa Vyacheslav Volodin.

Danko ha ricordato l’interesse della Slovacchia nello sviluppare relazioni pragmatiche e costruttive con la Russia, con particolare attenzione a settori come energia, commercio, investimenti, turismo e progetti congiunti. Rilevanza per Bratislava ha anche una cooperazione diretta più stretta con le singole regioni russe, dato che la Russia rimane un importante partner commerciale per la Slovacchia. Nel 2016 l’interscambio è crollato del 17,65%, ma secondo i primi dati del 2017 è stato registrato un aumento, con esportazioni slovacche verso la Russia al 31 luglio in crescita del 29,4%, e importazioni dalla Russia in salita del 33,1%.

(Red)


Foto jackmac CC0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google