La polizia slovacca ferma due camion con 78 migranti

La polizia slovacca ha informato di avere arrestato 78 migranti provenienti da Iraq, Iran e Siria che viaggiavano attraverso la Slovacchia nascosti all’interno di due camion diretti in Germania. I mezzi, con targa e autisti turchi, sono stati avvistati poco dopo la mezzanotte di martedì a Kysucké Nové Mesto, e fermati nei pressi della città di Žilina, nel nordovest del paese.

Nel primo dei due mezzi pesanti sono stati trovati 44 persone e nel secondo veicolo 34, tutte di nazionalità irachena, iraniana e siriana,che sono stati poi accompagnati al dipartimento della polizia per stranieri di Žilina. I migranti, tra cui donne e bambini, sarebbero saliti sui camion in Romania e avrebbero pagato, secondo quando ammesso dagli autisti, circa 500 euro ciascuno.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Le vie di comunicazione in Slovacchia sono state utilizzate raramente dai trafficanti di esseri umani che trasportano i migranti verso l’Europa occidentale. Gli inquirenti stanno indagando sul caso.

Nella notte dell’8 novembre gli agenti di polizia di confine a Sobrance, non lontano dal confine orientale del paese, hanno fermato per un controllo nei dintorni del villaggio di Inovce 23 cittadini vietnamiti che sono risultati senza documenti di viaggio. Gli asiatici, che sono stati consegnati al locale dipartimento di polizia per l’identificazione, hanno attraversato illegalmente il confine dall’Ucraina. In seguito sono stati espulsi con il divieto di entrare nel nostro slovacco e degli altri Stati membri dell’UE.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.