Arriva a Bratislava un primo treno della Via della Seta, tra tre anni saranno 2.000

È arrivato lunedì al porto fluviale merci di Bratislava il primo treno cargo dalla Cina che riprende dopo un anno il servizio ferroviario merci tra il gigante asiatico e la Slovacchia. Come informa il ministero dei Trasporti, si è trattato di un convoglio container di prova, che ha attraversato tutto il territorio slovacco dopo il trasbordo delle merci al confine ucraino-slovacco su vagoni a scartamento ordinario usato in Europa. Sebbene in Cina sia in vigore il sistema standardizzato con la distanza tra le rotaie di 1435 mm, nei paesi dell’ex Unione Sovietica è infatti ancora in uso la carreggiata larga di 1520 mm, ritenuta a suo tempo una solida precauzione contro le invasioni straniere.

La sottosegretaria alle Finanze Dana Meager, che è plenipotenziaria per il governo delle implementazioni slovacche della nuova Via della Seta, ha detto che è obiettivo di questo governo spingere per un utilizzo pieno ed efficace di questa linea, che è veloce e sicura e potrebbe far diventare la Slovacchia una porta di ingresso in Europa del commercio cinese.

Il ministro dei Trasporti Ersek ha espresso la convinzione che dopo questo primo test la linea ferroviaria entrerà in funzione in modalità standard. Si tratta, ha detto Ersek, di un importante pilastro di un nuovo tipo di sviluppo, che dovrà anche occuparsi del riempimento dei treni al ritorno, che sarebbe un peccato rientrassero vuoti in Cina. Dal prossimo anno, secondo il ministero, il treno da Dalian, città della Cina di oltre sei milioni di abitanti vicino al confine coreano e terzo porto del paese, comincerà a viaggiare verso il terminale di Bratislava una volta alla settimana, per raddoppiare a due volte a settimana nella seconda metà del 2018.

Il viaggio dalla Cina orientale attraverso la Russia, l’Ucraina e la Slovacchia, per un totale di 11.000 chilometri, impiega complessivamente 17 giorni. Da Bratislava le merci containerizzate saranno poi indirizzate via ferrovia o gomma verso tutta l’Europa centrale. Secondo l’ambasciatore di Cina in Slovacchia, Lin Lin, il percorso è veloce e più conveniente rispetto ad altri, e getta le basi per una più stretta cooperazione commerciale tra Pechino e Bratislava. Entro il 2020 si prevede che il traffico ferroviario merci dalla Cina verso l’Europa arriverà a 5.000 treni all’anno, 2.000 dei quali passerebbero attraverso la Slovacchia.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google