PwC: le imprese intendono aumentare gli stipendi del 3,4% nel 2018

 

L’ultimo studio PayWell 2017 di PwC Slovakia, realizzato con un sondaggio cui hanno partecipato 300 aziende di 17 settori diversi, mostra che nel 2018 gli stipendi dovrebbero aumentare del 3,4%, con uno sviluppo più dinamico nell’industria manifatturiera. Nel 2017 la crescita salariale reale è stata pari al 3,9%, mentre la stima originaria delle imprese era di aumentare i salari del 3,5%. Il reddito complessivo medio nel frattempo ha visto una crescita del 9,5%, rispetto all’incremento del 5,3% tra gli anni 2015 e 2016, dice PwC in un comunicato stampa.

Secondo la società di consulenza, l’indagine mostra che le aziende stanno sempre più facendo attenzione, mentre redigono i loro piani salariali, alle notizie dell’arrivo di nuovi investitori, specialmente nel settore manifatturiero, nel tentativo di difendere la competitività dei propri stipendi sul mercato allo scopo di mantenere i propri dipendenti e anche assumerne di nuovi. Una battaglia particolarmente accesa su questo punto, spiega PwC, si registra soprattutto nelle aree più industrializzate della Slovacchia occidentale, dove il tasso di disoccupazione è ormai relativamente basso e c’è carenza di lavoratori qualificati.

Inoltre, è sempre più evidente l’attenzione delle aziende per i benefit ai dipendenti, e quasi un quarto delle imprese sentite intende introdurne di nuovi, come uno spazio caffetteria, un sostegno per i pendolari, incentivi allo sport e alla cultura e un supplemento pensionistico.

(Red)


Illustr. pixabay/CC0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.