Il governo a Gabcikovo: la centrale si è dimostrata un progetto di grande successo

In una riunione presso la centrale idroelettrica di Gabcikovo la scorsa settimana, il consiglio dei ministri della Slovacchia ha discusso dei problemi e dei piani strategici per la gestione delle acque nel paese. Il vicepremier per Investimenti e Informatizzazione, Peter Pellegrini (Smer-SD), ha sottolineato come l’impianto di Gabcikovo sia stato una scommessa vinta nonostante i molti problemi visti nel corso dei 25 anni della sua attività. La centrale, in passato gestita dal produttore di energia elettrica Slovenske Elektrarne, è da due anni di nuovo completamente sotto il controllo statale.

Il ministro dell’Ambiente Laszlo Solymos (Most-Hid) apprezza la enorme quantità di energia verde prodotta dalla centrale, oltre 54 milioni di megawattora tra l’ottobre 1992 e il dicembre 2016. Secondo il ministro, i progetti di manutenzione e modernizzazione dell’impianto, che produce il 10% del fabbisogno energetico della Slovacchia, prenderanno circa dieci anni per la verifica approfondita delle otto grandi turbine e il rinnovamento delle chiuse della diga, che è parte della centrale con il bacino lungo 16 chilometri creato sul corso del fiume Danubio. Questo è, ha detto Solymos, uno dei più grandi progetti infrastrutturali nell’Unione europea.

Il documento approvato dal governo sulla strategia idrica afferma che l’impianto ha confermato le sue qualità e nessuna delle previsioni negative dei contrari al progetto, fatto salvo l’aumento del sedimento nel serbatoio, si è avverata. Né l’ambiente né l’area di Zitny Ostrov, il maggior serbatoio di acqua potabile del paese sono stati minacciati dalla diga e dalla centrale. In più, le opere idrauliche per la creazione del bacino fluviale naturale hanno confermato di essere in grado di dare una maggiore tutela contro le inondazioni a Bratislava e alle aree circostanti.

(Red)


Foto vlada.gov.sk,
gabcikovo.sk, seas.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.