Detti e proverbi – Dobrá rada nad zlato

Gentili lettori,
oggi tornano i nostri due amici slovacchi con il loro dialogo informale per mettere alla prova la nostra conoscenza di lingua slovacca. Trovate la trascrizione del dialogo in fondo all’articolo.

Zbytočne ti radím, si beznádejný prípad: komu niet rady, tomu niet pomoci.

Strč si svoje múdre rady za klobúk!

A ty choď do hája! Keď si dral školské lavice, nenaučili ťa, že dobrá rada nad zlato?

Tebe asi naozaj straší vo veži: to bolo Soľ nad zlato!


Komu niet rady, tomu niet pomoci.

Chi non accetta consigli, non può essere aiutato.“ Forse conoscete delle persone che vi chiedono continuamente un consiglio, ma poi il vostro consiglio non lo accettano mai e pure si lamentano con voi se le cose gli vanno male? „Ben gli stà“, uno direbbe: Tak mu treba! È un po‘ cattivello, dire così, ma, come dice il proverbio, komu niet rady, tomu niet pomoci.


Strčiť si múdre rady za klobúk.

Quando invece venite omaggiati o addirittura importunati da consigli che vi vengono gratuitamente e generosamente elargiti dalle persone vicine anche se non interpellate, prima o poi arrivate al punto di non poterne più e anziché un ben educato “grazie del consiglio”, ďakujem za radu, forse vi scappa un poco cortese Strč si svoje múdre rady za klobúk!, “ficcati i tuoi saggi consigli dietro il cappello”. Quando ancora vivevo in Slovacchia, immaginando la scena mi figuravo un grosso cappello pieno di nastri e fiori, come quelli che si portavano un secolo fa e che ancora oggi portano le donne ricche alle corse dei cavalli, e ogni tanto anche la regina Elisabetta d’Inghilterra in qualche apparizione in pubblico. Adesso invece mi i viene sempre in mente il cappello degli alpini, con la piuma ficcata sotto il nastro. Avrete capito che questo modo di dire è molto informale ma non volgare, potete usarlo con le persone con le quali siete davvero in confidenza.


Choď do hája!

Perché un “va nel boschetto” dovrebbe essere un modo di dire? Semplice: sostituisce le varianti più pesanti di quando c’è un estremo bisogno di mandare qualcuno… a quel paese. Può corrispondere a un quasi gentile ale prosím ťa!, “ma va!” quando per esempio uno vi vuole con insistenza esprimere la propria gratitudine e invece vi sta mettendo in imbarazzo. Da usarsi sempre in un contesto informale, è più dolce del modo di dire descritto sopra (Strčiť si múdre rady za klobúk) ma non sempre i due si possono sostituire l’uno con l’altro.


Haraší mu. Šibe mu. Je šibnutý. Je šiši.

Modi molto infantili perciò decisamente informali per dire che uno sembra fuori di testa, matto, svitato. Si aggiungono in questo gruppo anche straší mu vo veži, “ha dei fantasmi nella torre”, e má o koliesko menej, “ha una rotella in meno”, che nei modi di dire italiani diventa “gli manca una rotella”. Un modo sempre informale ma meno infantile per descrivere la stessa cosa è nemá všetkých doma, letteralmente “non li ha tutti in casa”.


Drať školské lavice

Quando si parla del passato trascorso a scuola, dell’infanzia e dell’adolescenza, ci possiamo riferire a questo periodo con un modo di dire, letteralmente „logorare i banchi di scuola“: keď som ešte dral školské lavice… quando ero ancora uno scolaro…


Dobrá rada nad zlato.

Dite che “A buon consiglio non si trova prezzo”, non esiste danaro che possa ripagare un buon consiglio ricevuto? Per gli slovacchi un prezzo minimo ce l’ha, perché un buon consiglio è più caro dell’oro. Letteralmente “il buon consiglio (vale) più dell’oro.” Allora cos’è questa storia di Soľ nad zlato, nel dialogo dei nostri amici? Il sale che vale più dell’oro? È un riferimento alla fiaba tradizionale dallo stesso titolo, dove si scopre il vero valore delle cose ritenute povere e insignificanti come il sale. La più conosciuta versione televisiva cecoslovacca comincia a essere un pochino datata, ma se vi interessa capire meglio la nazione, e oltre i modi di dire anche i modi di fare di cechi e slovacchi, vi consiglio – magari in una di queste sere autunnali – di trovare tempo e spazio per guardare questa fiaba. Se non la trovate su DVD, non disperate, visto che come ogni nazione anche la Slovacchia ha il suo “pacchetto” di film e fiabe intramontabili che vengono trasmesse ogni Natale, e Soľ nad zlato è una di quelle, basta attendere qualche settimana.


E per ultima la nostra trascrizione:

È del tutto inutile che io ti consigli, sei un caso senza speranza: chi non accetta consigli, non può essere aiutato.

Mettiti pure via i tuoi saggi consigli!

E tu va a quel paese! Quando ancora sedevi dietro i banchi di scuola, non ti hanno insegnato che a buon consiglio non si trova prezzo?

Tu sei matto: quello era il Sale più dell‘oro!

(Michaela Šebőková Vannini  ―  vedi il suo blog)


Foto Hamed Parham/cc-by-nd,
rottonaraAloissweetaholic/CC0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google