L’ex ambasciatore a Roma Miklosko presenta a Bratislava il suo ultimo libro

Oggi, martedì 17 ottobre a Bratislava l’ex ambasciatore slovacco in Italia e parlamentare cristiano-democratico Jozef Miklosko presenta la sua ultima fatica letteraria, “Ľudia a doba – z môjho života” (Persone e tempo della mia vita, MarenčinPT, 333 pagine, 130 foto, copertina rigida). L’evento si svolgerà alle 18:00 a Palazzo Pálffy in via Zámocka 47 a Bratislava. A presentare il libro saranno Lubomir Feldek, Lubomir Jurik e Anton Hykisch, che accompagneranno l’autore attraverso il suoi ricordi, Ivan Simko a Juraj Spuchlak. Modera Monika Cernanska.

Nato a Nitra nel 1939, Miklosko fa carriera durante l’epoca comunista in ambito accademico, prima come professore di matematica alle scuole medie, poi ricercatore presso l’Istituto di Cybernetica e infine docente di matematica numerica alla Facoltà di Matematica e Fisica dell’Università Comenius, oltre che capo dipartimento per l’intelligenza artificiale. Nel 1990, dopo il ritorno della democrazia, entra nel Consiglio Nazionale slovacco con il Movimento Cristiano-Democratico (KDH) e apre una nuova carriera in politica e diplomazia. Vice primo ministro della rinata Repubblica federale Cecoslovacca (non più “socialista”) con presidente Vaclav Havel (qui un ricordo), nel 1992 entra nel Congresso Nazionale dell’Assemblea Federale a Praga, per tornare l’anno dopo a Bratislava dove è tra i consiglieri del presidente Kovac. In seguito diventa segretario di commissione Giustizia e pace della Conferenza episcopale slovacca, presidente della Fondazione Schiller, membro del consiglio comunale di Bratislava-Petrzalka, dove è presidente della commissione per la Gioventù, lo sport e l’Istruzione, docente all’Università Cattolica di Ruzomberok, prorettore per Scienza, Ricerca e Relazioni estere all’Università di Trnava, oltre che docente alla Facoltà di Lettere e Filosofia dello stesso istituto.

Nel 2000 diventa ambasciatore straordinario e plenipotenziario per l’Italia, San Marino e Malta, incarico che terrà per cinque anni, fino al 2005, quando dal presidente Ciampi riceve la nomina a Grande ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. Al suo rientro in patria diviene presidente dell’Associazione degli editori cattolici della Slovacchia, e presidente dell’Associazione degli anziani cristiani della Slovacchia, una carica che detiene tutt’ora. Nel 2012 si presenta alle elezioni parlamentari e viene eletto per un mandato con i cristiano-democratici (KDH). Trova anche il tempo di tenere un blog sul sito del quotidiano Sme, che aggiorna periodicamente con opinioni e ricordi (qui il suo “arrivederci a Roma”).

Membro dal 1996 dell’Associazione degli scrittori slovacchi, Miklosko ha pubblicato diversi scritti, tra i quali “Prísne tajné – Ako sme boli Taliani” (Top Secret – Come siamo stati italiani), uscito nel 2006 sulle sue esperienze romane.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.