La Corte Costituzionale riapre il caso di Andrej Babis come sospetto ex agente comunista

Nella giornata di giovedì la Corte Costituzionale slovacca ha stabilito che le sentenze della corte regionale di Bratislava e della Corte Suprema slovacca sul caso del conflitto tra il magnate e politico di origine slovacca Andrej Babis e l’Istituto per la memoria della nazione (UPN) non sono state eque. La questione, che si trascina da alcuni anni, riguarda la presunta collaborazione di Babis con la polizia politica cecoslovacca ŠtB (Sicurezza di Stato), che l’istituto ritiene di avere rintracciato nei documenti d’archivio di epoca comunista che gestisce per conto dello Stato slovacco. Mentre Babis ha sempre negato le accuse, l’istituto è convinto del contrario e si oppone alle precedenti decisioni dei tribunali che avevano prosciolto il 63enne milionario dai sospetti. Ora il caso dovrà ritornare alla corte regionale di Bratislava per ulteriori procedimenti.

Babis, che dopo la scissione della Cecoslovacchia ha scelto di continuare a vivere a Praga nonostante gli enormi interessi economici in Slovacchia del suo gruppo Agrofert (e dell’editrice Mafra che controlla il quotidiano Hospodarske Noviny), e che è tra gli uomini più ricchi in Repubblica Ceca, è entrato in politica nel suo paese all’inizio del decennio con un suo partito personale, ANO 2011 (SÌ 2011), con lo scopo di “moralizzare” la scena politica locale. Nel 2013 il partito ha ottenuto il 18,7% dei voti e 47 deputati, piazzandosi secondo dietro ai socialdemocratici ed entrando con loro al governo con Babis ministro delle Finanze. Dopo un grosso successo alle regionali dello scorso anno, ANO si appresta secondo i sondaggi a stravincere le prossime elezioni parlamentari che si svolgono il 20 e 21 ottobre 2017.

Entrambi i tribunali di Bratislava – distrettuale e regionale – hanno deciso in passato che Babis era stato registrato nei registri di ŠtB come agente senza giustificazione, o lo stesso era stato confermato dalla Corte Suprema.

Dopo la sentenza della Corte Costituzionale, Babis ha detto di voler presentare una denuncia contro il ministero degli Interni slovacco per proteggere il suo nome.

(Red)

_
Foto minoritenplatz8 cc-by

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google