Jaguar Land Rover assume altre 1000 persone

La casa automobilistica Jaguar Land Rover Slovakia (JLR) ha lanciato ufficialmente lunedì 2 ottobre la sua campagna di assunzioni per lo stabilimento produttivo che sta costruendo non lontano dalla città di Nitra. Per il momento offre 1000 posti di lavoro presso l’impianto, tra i quali oltre 800 posizioni impiegatizie con un salario tra 900 e 1800 euro, compresi i bonus. Da conteggiare a parte eventuali retribuzioni aggiuntive per i turni di lavoro notturni o festivi. Il direttore operativo Alex Wortberg ha annunciato ieri in una conferenza stampa che la costruzione della fabbrica è in linea con il programma, per cui è necessario cominciare ad assumere personale in forze.

Secondo i piani della società, che ha ricevuto un generoso contributo governativo, JLR dovrebbe creare 2.800 posti di lavoro diretti presso la fabbrica, e altri 22.000 saranno generati dalle società fornitrici sia Slovacchia che all’estero. Al momento in azienda stanno lavorando più di 500 persone, in parte presso la fabbrica in costruzione e parte stanno partecipando a corsi di formazione presso la casa madre in Gran Bretagna.

L’impianto dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2018 e dovrebbe produrre il modello Land Rover Discovery per aiutare la produzione inglese del modello a soddisfare la forte richiesta da parte del pubblico. La produzione dovrebbe contare su una capacità iniziale di 150.000 veicoli all’anno.

Nel frattempo, in agosto si è saputo che la società JLR Slovakia ha presentato un ampliamento del suo progetto che prevede di allargare da 64.000 a 75.000 i metri quadrati coperti a disposizione della struttura che si occupa della fornitura esterna di componenti, e di 48.000 metri quadrati di un impianto denominato Powertrain per l’assemblaggio di moduli di batterie elettriche, che potrebbero indicare la scelta di produrre vetture elettriche proprio in Slovacchia. Il gruppo inglese prevede entro la fine del 2018 di produrre circa 150.000 veicoli elettrici annui, ed entro il 2020 tutte le nuove vetture Jaguar e Land Rover dovrebbero essere dotate di tecnologie elettriche e ibride. Sebbene la località dove creare questa unità Powertrain non sia ancora stata decisa, se fosse scelta la Slovacchia significherebbe aumentare i futuri posti di lavoro fino a 4.000, e forse anche 6.000.

Il piano per la eventuale produzione di “elettriche” in Slovacchia è stato confermato da Wortberg in una intervista concessa a Pravda per la sua edizione odierna, dove anche il direttore JLR ha citato la possibilità di arrivare a una forza lavoro globale interna di 6.000 persone. Al proposito, Wortberg ha invitato il governo slovacco a mantenere l’attuale strategia di sostegno per gli investimenti esteri, in particolar modo quelli che portano innovazioni, tecnologie moderne e formazione per il personale.

(La Redazione)


Foto Land Rover MENA cc-by

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google