Centrale nucleare Bohunice V1, siglato contratto con Westinghouse per dismissione

Sarà un consorzio guidato da Westinghouse a gestire, con un finanziamento della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS), il progetto di smantellamento dei sistemi di raffreddamento della centrale nucleare V1 di Jaslovske Bohunice, composta da due reattori sovietici VVER-440 risalenti agli anni ‘70 che la Slovacchia dovette spegnere come una delle condizioni di ingresso nell’Unione europea. Proprio a causa di questa condizione la centrale V1 venne esclusa dalla privatizzazione del produttore di energia nazionale Slovenske Elektrarne, la cui maggioranza fu ceduta nel 2006 a Enel.

Il primo dei due blocchi fu disattivato nel 2006, e il secondo a fine 2008. Poche settimane dopo, nel gennaio 2009, il governo slovacco minacciò di riaccendere quest’ultimo mentre una crisi del gas tra Russia e Ucraina aveva privato la Slovacchia di una fonte primaria di energia – il gas russo – e le industrie furono fermate per garantire almeno il riscaldamento nelle case. La crisi poi si risolse e lo spegnimento del reattore V1-2 fu portato a termine.

Il contratto siglato da JAVYS, società statale che si occupa della sicurezza nucleare, con il consorzio, che include alcuni partner slovacchi, copre la decontaminazione pre-smantellamento, lo smantellamento e la frammentazione dei serbatoi a pressione dei reattori, i componenti interni dei reattori e altri sistemi, oltre alla gestione di materiali e scorie in conformità con le normative slovacche e dell’Unione europea. I lavori verranno svolti nei prossimi cinque anni, e quanto al valore del contratto, di cui non è stato divulgato l’importo, JAVYS ha solo fatto sapere che è inferiore di 2,6 milioni rispetto al costo previsto del progetto.

A Bohunice rimangono operativi i due blocchi nucleari della centrale V2, anch’essi forniti di reattori VVER-440/213 di seconda generazione, messi in funzione a metà degli anni ‘80. Nel novembre 2010 entrambi i reattori sono stati aggiornati da 440 MW a 505 MW (produzione elettrica lorda) e il funzionamento è previsto essere mantenuto fino al 2025.

Una terza centrale che il governo voleva costruire sul sito di Jaslovske Bohunice e mettere in funzione entro una dozzina di anni potrebbe subire un rinvio dopo il recente rapporto che indica la sua non necessità per i prossimi anni.

(Red)


Foto vuje.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google