L’ex ministro Lipsic condannato a tre anni per l’investimento di un uomo

Daniel Lipsic, già deputato e ministro della giustizia (2002-06) e degli interni (2010-12) con i cristiano-democratici (KDH), è stato condannato dalla corte distrettuale Bratislava III a tre anni con la sospensione condizionale per l’incidente stradale nel quale ha ucciso un uomo con la sua auto su via Vajnorska a Bratislava, nei pressi del centro commerciale Polus. All’ex politico, fondatore di Nova, che si era dimesso dal Parlamento dopo l’incidente, sono stati anche comminati cinque anni di libertà vigilata. Il difensore di Lipsic, l’avvocato Eva Misikova, non ha voluto commentare la condanna, sostenendo di aspettare di leggerla per iscritto.

Il giudice ha decretato l’ex ministro colpevole di omicidio colposo e gli ha vietato la guida di veicoli a motore di qualsiasi genere per un periodo di sei anni. Inoltre, il verdetto, cui ancora l’imputato può appellarsi, impone a Lipsic di seguire un corso finalizzato alla prevenzione degli incidenti stradali e il pagamento dei danni alla famiglia della vittima.

La sera del 19 settembre 2016 l’ex deputato ha investito con la sua auto un pedone 72enne che stava attraversando la strada Vajnorska a Bratislava. Portato in ospedale in condizioni critiche, l’uomo è deceduto più tardi.

(Red)


Foto FB.com/daniel.lipsic

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*