La Slovacchia turistica: il Castello di Beckov

Questo castello in rovina che risale al XIII secolo si trova nella Slovacchia occidentale, nella regione di Trenčín, in posizione dominante sulla cima di una roccia 60 metri sopra l’omonimo villaggio, nella valle del fiume Váh. Nel Medioevo passava di qui una importante via di trasporto europea, la cosiddetta Via dell’Ambra, che collegava il Baltico con la penisola italiana.

Il castello, uno dei pochi che sono sopravvissuti agli attacchi dei Turchi e delle truppe tartare in questa regione, è stato menzionato la prima volta in un documento del XIII secolo ed era di proprietà del re. Più tardi passò nelle mani del potente Matúš Čák, signore della Slovacchia occidentale. Alla fine del XIV secolo divenne proprietà di Stibor di Stiboricz, cavaliere di origini polacche, consigliere del re.

I successivi proprietari, la famiglia Bánffy, nel XVI secolo, dopo la Battaglia di Mohács e la conquista degli Ottomani di parte dell’Ungheria, trasformarono il castello gotico in una residenza rinascimentale, decorata da noti artisti, e rafforzarono le fortificazioni contro gli attacchi turchi. Nel 1646 morì l’ultimo membro della famiglia, e il castello fu a poco a poco trasformato in prigione e caserma.

Dopo un incendio nel 1729 il castello fu abbandonato. Nel 1970 è stato dichiarato monumento culturale nazionale e nel 1996, a seguito di lavori di consolidamento delle rovine, aperto al pubblico.

[…continua…]

Leggi il resto sul sito turismoslovacchia.it


Foto Kristýna Pilková cc-by-nc-nd
Lumir/CC0, Rado Bahna cc-by-sa

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google