Fico: creeremo un ufficio per la protezione dell’interesse pubblico

Dopo aver incontrato a Laxenburg, località della Bassa Austria a sud di Vienna, il preside dell’Accademia internazionale anticorruzione (IACA) Martin Kreutner, il primo ministro slovacco Robert Fico ha informato i media dell’intenzione di istituire un ufficio per la protezione degli interessi pubblici allo scopo di proteggere coloro che sono in prima linea per combattere la corruzione, e testimoniare contro chi la persegue. Il progetto è già in una «fase relativamente avanzata», ha dichiarato Fico, spiegando che la coalizione che sostiene il suo governo è d’accordo nel presentare una nuova norma costituzionale che obblighi a spiegare l’origine delle sue proprietà per chi è soggetto di indagine. In questo modo, l’onere della prova viene spostato su chi è sospettato perché non in grado di spiegare l’origine dei suoi beni mobili e immobili, ha detto il premier.

Motivo dell’incontro è stata la cooperazione tra la Slovacchia e l’accademia nella lotta alla corruzione, stipulando un memorandum che punti a una collaborazione almeno triennale. Il paese sta investendo nella guerra alla corruzione, ha detto Fico, e sono stati già stanziati 200.000 euro per l’organizzazione di corsi anticorruzione che toccheranno inizialmente il sistema giudiziario e quello sanitario. A breve la cooperazione con l’accademia dovrebbe includere anche le procedure per l’aggiudicazione degli appalti pubblici.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.