Pattuglie di attivisti di LSNS anche sui treni nell’est Slovacchia

Jozef Mihalcin, candidato alla poltrona di governatore regionale a Presov per il partito di estrema destra Nostra Slovacchia (LSNS), ha annunciato la pianificazione di un servizio di pattuglie di volontari palestrati anche sui treni di passaggio nell’area di Zemplin superiore (Horný Zemplín), la parte più orientale della regione, dopo numerose segnalazioni da parte di cittadini che si sentono poco sicuri. Già dal 20 settembre le ronde sono presenti sui convogli nella tratta Presov-Hanusovce-Vranov-Strazske-Humenne-Medzilaborce, in entrambi i sensi di marcia. Mihalcin ha detto che «i nostri ragazzi saranno radunati su base volontaria e devono avere prestanza fisica» e anche un discreto sangue freddo per non perdere la calma in condizioni di stress. I giovani saranno abbigliati con le «consuete magliette o felpe verdi», ha detto, così da essere ben visibili e riconoscibili. In regione è già attivo un “servizio di vigilanza” simile sul percorso Poprad-Kežmarok e verso Stara Lubovna, ha detto Mihalcin.

Il pattugliamento dei convogli ferroviari da parte di gruppi di volontari di LSNS è stato lanciato dal leader del partito Marian Kotleba nell’aprile 2016 nel sud della Slovacchia in seguito all’aggressione a una donna di 21 anni su un treno in corsa tra Nove Zamky (regione di Nitra) e Zvolen (Banska Bystrica). Il pericolo per i passeggeri, secondo le dichiarazioni di allora, veniva soprattutto da soggetti di etnia rom che avevano l’abitudine di molestare e derubare i viaggiatori. Nell’ottobre scorso il Parlamento aveva approvato un provvedimento che dichiarava illegali tutte le pattuglie non autorizzate a partire da gennaio 2017.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google