Skriniar, un ottimo inizio all’Inter e subito nel cuore dei tifosi

Durante l’estate si è parlato di lui perché il suo trasferimento dalla Sampdoria all’Inter è costato ben 30 milioni, oppure ironizzando sul fatto che, chiamandosi Milan, fosse arrivato a giocare per i nerazzurri.

Sono bastate tuttavia poche gare al giovane difensore slovacco Milan Skriniar (classe 1995) per dimostrare le proprie qualità, in particolare l’abilità nella marcatura dell’avversario, ma anche una grande duttilità, tale da consentirgli di guidare la retroguardia così come di giocare a centrocampo.

Un difensore dai piedi buoni, dunque, Skriniar, già distintosi lo scorso anno con la maglia blucerchiata e prima ancora nella squadra slovacca dello Zilina, dove aveva iniziato la propria carriera.

Dalla sua parte anche le statistiche: nell’ultimo campionato di Seria A Skriniar è stato infatti il quinto giocatore per numero di palloni recuperati.

Ambientatosi in fretta nella difficile piazza milanese, lo slovacco ha dimostrato di saper reggere la pressione del nuovo ambiente, volgendo a proprio favore le perplessità iniziali con cui era stato accolto dalla esigente tifoseria interista. La traversa colpita con un tiro da lontano nella partita contro la Spal di una settimana fa e la rete con cui ha sbloccato il risultato nella gara di sabato contro il Crotone (vinta per due reti a zero) gli hanno permesso infatti di entrare subito nel cuore dei supporter nerazzurri e di raccogliere il parere unanimemente favorevole degli addetti ai lavori.

Per concludere, in esclusiva per BuongiornoSlovacchia.it, abbiamo raccolto le parole di Giuseppe Bergomi. Il campione del mondo 1982, oggi opinionista SkySport, ha sostenuto come Milan Skriniar possa considerarsi “un centrale completo che ha fatto bene lo scorso anno con la Sampdoria alle dipendenze di un allenatore importante come Marco Giampaolo, il quale gli ha insegnato tante cose. Quest’anno all’Inter non ha subito l’impatto di San Siro e della grande squadra, anzi sembra che sia lui che guidi meglio la difesa rispetto a Miranda. È un giocatore di grande affidamento. È già entrato nel cuore dei tifosi e penso possa avere davvero un grande futuro. Non può essere considerato una meteora, ma credo che farà molto bene”.

(Pietro Vultaggio)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google