Ok del governo a nuovo ripianamento dei debiti degli ospedali per 585 milioni

Il governo ha deciso nella odierna riunione settimanale che sarà lo Stato a finanziare gli ospedali con centinaia di milioni di euro per ripianare i loro debiti. La proposta presentata dal ministro della Salute Tomas Drucker (Smer-SD) prevede l’esborso di 585 milioni per la liquidazione del deficit degli ospedali pubblici, fino alla fine dello scorso anno, una misura che dovrà essere approvata dal Parlamento nazionale.

Non si tratterà di una liquidazione in unica soluzione, ma in più rate partendo dai debiti più vecchi. Il piano sarà volontario, e sarò eseguito per le sole strutture sanitarie che scelgono di aderire, sottoponendosi a una cura dimagrante e rispettando «gli indicatori fissati dal ministero delle Finanze che dimostrano la sostenibilità» del progetto. Il regolamento delle passività utilizzerà due forme: un accordo a sconto fisso e un’asta elettronica. Il sistema è stato già criticato dai fornitori di attrezzature mediche specialistiche, che rappresentano il grosso dei creditori degli ospedali e che dicono inverosimile rinunciare a una parte dei propri crediti, e anche dai medici.

Alla fine del 2016 i debiti del settore sanitario sono cresciuti fino a 647,24 milioni di euro, 547 dei quali a carico degli ospedali statali e universitari. Debiti scaduti da tempo appesantiscono per 25 milioni anche le strutture sanitarie sotto i Ministeri della Difesa e dell’Interno, e per una somma di quasi 75 milioni le strutture di comuni e regioni che sono state trasformate in organizzazioni non-profit.

Si tratta del quarto piano di aggiustamento dei debiti nella storia della sanità slovacca nei 25 anni di indipendenza, realizzati da governi di diversa estrazione, da quelli di destra di Dzurinda per 664 milioni e Radicova per altri 300 milioni di euro, fino ai due dell’era di Robert Fico, il primo fatto nel suo primo mandato (2006-2010) con un ripianamento da 130 milioni che non è mai stato rimborsato nonostante le promesse.

Nel 2016 l’indebitamento globale degli ospedali cresciuto di altri 100 milioni di euro. Su 13 ospedali universitari statali, solo quello di Banska Bystrica non ha creato nuovo debito nel 2016.

(La Redazione)


Foto Bratislavská župa cc-by

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

ARCHIVIO

pubblicità google