I Sindaci non accettano tagli al Tfr, piuttosto lasciano a freddo le scuole

Anche se le casse di città e villaggi sono vuote, e alcuni comuni devono addirittura spegnere l’illuminazione stradale, i municipi si rifiutano di ridurre le buonuscite date ai Sindaci in partenza, dice il quotidiano Pravda con richiamo a pagina 1.

I Sindaci che non saranno rieletti alle elezioni locali di Novembre avranno diritto ad un “trattamento di fine rapporto” pari a cinque mensilità, che in alcuni casi arriva anche a 30.000 euro.

Mentre il Governo si sta muovendo per tagliare il Tfr a dipendenti pubblici e parlamentari, le autorità locali sembrano non avere piani del genere. Anche se alcuni di comuni temono di non aver abbastanza fondi per riscaldare scuole e case di riposo pubbliche durante l’inverno, sono i Sindaci stessi a chiedere di mantenere i livelli di indennità correnti.

(Fonte Pravda)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.