Governo: altri cinque grandi siti inquinati saranno risanati dallo Stato

Nella riunione settimanale del mercoledì, il consiglio dei ministri ha approvato ieri il passaggio sotto lo Stato della responsabilità nella messa in sicurezza di cinque siti dove sono presenti discariche illegali e ammassi di materiali pericolosi che possono contaminare le falde acquifere locali. Lo Stato si dovrà fare carico dell’onere ambientale di questi siti, non essendo più possibile identificare i colpevoli dell’offesa ambientale, che in diversi casi hanno smesso di esistere (come nel caso del passato governo comunista della Cecoslovacchia) secondo quanto cita il documento approvato dal gabinetto.

Nella pratica saranno il ministero dell’Ambiente e quello della Difesa a doversi occupare della rimozione dei materiali inquinanti dai luoghi in questione, che dovrebbero poter contare su fondi europei per eliminare gli oneri ambientali. Le località interessate sono il porto fluviale di Bratislava nel quartiere di Ruzinov, l’ex caserma a Kezmarok (regione di Presov), un’area della città di Kysucke Nove Mesto, un sito di fanghi industriali a Zubrohlav (ZTS Namestovo) e una ex zona militare in località Jamnik (l’ex caserma di Mokrad), tutte e tre queste ultime nella regione di Zilina.

Per risolvere il problema ambientale sono stati stanziati 180 milioni di euro dal Programma Operativo Qualità dell’ambiente dei fondi UE.

Circa il 10% della Slovacchia è toccata dal problema di aree devastate dal punto di vista ambientale, in zone dove sorgevano in passato aziende industriali o agricole. Sostanze pericolose sono anche state abbandonate in discariche abusive e incontrollate e in depositi di antiparassitari non protetti. Gravi danni da inquinamento sono stati causati dall’esercito e dall’estrazione di materie prime anche in aree adiacenti agli abitati, in tempi in cui non sembrava così importante la protezione dell’ambiente circostante e della salute umana. Il risultato sono un aumento senza controllo dei livelli di cloruri, cianuri, sostanze oleose e arsenico nell’ambiente.

(Red)


Foto Elisabeth D’Orcy cc-by-sa

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google