Logistica ieri e oggi. Parte 5: Marketing e Qualità

Queste due “discipline” (difficile definirle in altro modo…), il “Marketing” e la “Qualità” hanno influenzato profondamente l’evoluzione della Logistica, soprattutto nella sua fase più avanzata, cioè la Supply Chain Management, di cui abbiamo già parlato. Non scenderemo in particolari approfonditi perché la materia è troppo vasta, ma vale qui la pena di spiegare che il Marketing si occupa dello studio dei fenomeni che dominano il mercato / i mercati, e delle interazioni fra questi ultimi e le attività delle imprese.

Già nel 1959 Giancarlo Pallavicini, economista italiano, poneva le basi delle cosiddette “ricerche di mercato”, ma è nel 1967 che Philip Kotler pubblica il suo “Marketing Management”, pubblicazione che diventa immediatamente una guida su cui tutte le aziende basano i propri successi nelle vendite.

In pratica – e semplificando – attraverso le attività di Marketing si mira ad individuare i bisogni ed i desideri del mercato, proponendo poi il giusto Prodotto, al giusto Prezzo, nel Posto giusto, il tutto sostenuto dalla Pubblicità adeguata. Queste costituiscono le famose “Quattro P del Marketing”, a cui oggi qualcuno ne ha aggiunta una quinta: la “P” del Pubblici Poteri, in quanto questi ultimi hanno sempre più importanza nelle attività che riguardano i “consumatori”.

Dal 1967 ad oggi il Marketing, pur mantenendo la propria funzione ed identità, ha assunto forme diverse a seconda dei segmenti di mercato di cui si occupa: dal “Marketing emozionale” che studia e porta alla luce i “bisogni occulti” dei mercati, tentando di soddisfarne i bisogni primari; al “Marketing virale” che sfrutta la capacità di pochi importanti soggetti di comunicare concetti a molti, sfruttando mezzi non convenzionali (evoluzione del “passaparola”).

Proprio per la necessità di aderire ai dettami del Marketing Management, la Logistica ha dovuto evolversi, da semplice gestione dei magazzini e dei trasporti a servizio interno utile a soddisfare le esigenze delle varie funzioni aziendali (Produzione, Vendite,  Postvendita, Acquisti), considerandole come “clienti” al pari degli stessi clienti d’impresa.

Questa influenza si nota ancor di più se prendiamo ad esempio il “Marketing Territoriale”, strumento complesso con cui l’impresa esamina il territorio in cui risiede in tutte le sue componenti: stradali, urbanistiche, sociali, commerciali, finanziarie e orografiche e su queste basare le proprie strategie per soddisfare i propri obbiettivi.

Si prenda ad esempio il “Milk-Run” di cui abbiamo già parlato, le attività della GDO (Grande Distribuzione Organizzata),  per comprendere che solo l’impostazione di una Catena Distributiva avanzata può soddisfare gli obiettivi di un Piano di Marketing moderno.

(segue)

(FFW)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google