La Slovacchia alza l’allerta terrorismo al secondo livello

A seguito dei fatti di Barcellona e degli altri recenti allarmi terrorismo in tutta Europa, il comitato per la sicurezza nazionale ha deciso di aumentare l’allerta in Slovacchia dal primo al secondo grado a partire da martedì alle 14.00. La decisione è stata diffusa dal capo della polizia Tibor Gaspar il giorno stesso in una conferenza stampa, che ha sottolineato come l’eventualità di un attacco terroristico in Slovacchia è poco probabile, ma non si può tuttavia del tutto escludere.

Nei prossimi giorni e settimane nel Paese si svolgono alcuni eventi e raduni di grande impatto o rilevanza simbolica, come la manifestazione aerea SIAF a Sliac (nella regione di Banska Bystrica), che il prossimo fine settimana attirerà come sempre diverse decine di migliaia di persone, le commemorazioni della Rivolta Nazionale Slovacca il 29 agosto o le celebrazioni della Giornata della Costituzione il 1° settembre. Un periodo, ha ammesso Gaspar, che le autorità ritengono più sensibile di altri e che quindi richiede più vigilanza oltre le misure ordinarie. Con l’allerta di secondo grado la polizia aumenterà la presenza per le strade, facendo particolare attenzione ai luoghi dove sono grandi assembramenti di persone, inclusi centri commerciali e stazioni ferroviarie.

Anche il SIS, il servizio di intelligence slovacco, ha informato di avere alzato il proprio impegno di controllo insieme alle forze di sicurezza a seguito delle direttive arrivate dal primo ministro e dal ministro degli Interni, pur non citando nello specifico le misure messe in atto. Il SIS in particolare si concentra sulla prevenzione degli attacchi realizzati dai lupi solitari, individui o piccoli gruppi di fanatici radicali le cui azioni sono difficili da monitorare.

(Red)


Foto minv.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.