Allevatore accusato per la morte di un uomo attaccato dai suoi cani incustoditi

Il procuratore distrettuale del tribunale Bratislava IV ha emesso un paio di settimane fa una accusa per omicidio a carico del 45enne Roman S. a seguito della morte di un uomo di 34 anni, che è stato fatto a pezzi a Stupava nel marzo scorso. La vittima, un noto ornitologo, stava osservando gli uccelli nei pressi di un lago. I sei cani sono scappati da un allevamento gestito dall’accusato sulla strada Devinske Jazero a Stupava, località nei dintorni della capitale. Gli animali, che non erano sorvegliati, hanno attaccato l’ornitologo vicino al lago, e ne hanno provocato la morte quasi immediata. I cani sono poi stati soppressi da un veterinario. L’allevatore rischia ora una condanna tra due o cinque anni in prigione.

(Red)


Foto pixabay/CC0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.