Salario minimo, ministero Lavoro propone aumento 10% per il 2018

A seguito del mancato accordo tra datori di lavoro e sindacati, il ministro del Lavoro ha proposto il 10 agosto un aumento del salario minimo di legge del 10%, portandolo dagli attuali 435 a 480 euro al mese lordi a partire dal prossimo anno. Le imprese del paese mettono in guardia sul fatto che un aumento più elevato potrebbe mettere fuori gioco un certo numero di aziende, con conseguenze immaginabili per il mercato del lavoro. La confindustria slovacca, AZZZ, sottolinea che non bastano le buole prestazioni dell’economia nazionale per giudicare fiorenti anche tutte le imprese slovacche. L’associazione crede che particolari problemi possano toccare le aziende del settore tessile, già in difficoltà per la concorrenza cinese. La Confederazione dei sindacati slovacchi KOZ sostiene la proposta del ministero sottolineando che stipendi più alti avranno effetti positivi lu molti aspetti della vita dei lavoratori, motiveranno le persone a cercare attivamente un lavoro e contribuiranno a una ulterione crescita dell’economia.

Nei negoziati poi falliti, KOZ chiedeva di aumentare il minimo salariale del 13%, a 492 euro, un livello ritenuto improponibile dalle imprese. Il governo ha recentemente affermato di voler portare il salario minimo almeno al 60% dello stipendio medio nazionale, sostenendo che questa è la quota prevista dalla Carta sociale europea del Consiglio d’Europa. Oggi in Slovacchia il minimo è poco sopra il 50%.

(La Redazione)


Foto blickpixel/CC0

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google