Team slovacco secondo all’International Cyber-security Exercise

Su 65 gruppi provenienti da 24 paesi europei, asiatici e nord e sud americani, un team slovacco si è piazzato secondo nella competizione di sicurezza informatica International CyberEx 2017 che si è svolto alla fine di luglio sul web con l’organizzazione del National Cyber ​​Security Institute e dall’Organizzazione degli Stati Americani.

La Slovacchia era rappresentata da una squadra di cinque persone composta da esperti dell’Ufficio per la sicurezza nazionale (NBU), dell’Agenzia Nazionale per i servizi di rete e servizi elettronici (NASES) e del produttore di software antivirus Eset.

In questo caso le due organizzazioni statali che si occupano di sicurezza informatica, NBU e NASES, «hanno collaborato in simbiosi con il settore privato, mostrando le competenze migliori in termini globali», ha dichiarato il direttore generale di NASES, Norbert Molnar alla stampa, secondo il quale questo risultato mostra che la Slovacchia si può difendere bene nel settore della cyber-securiity.

La prova è stata effettuata online con un tempo limite di otto ore, e le squadre hanno dovuto occuparsi di 17 compiti successivi, tra i quali l’analisi di codici, file binari, crittografia e altro, scrive Tasr. Il team slovacco è stato uno dei tre gruppi che ha risolto tutti i 17 compiti.

Lo scorso anno una squadra di militari delle Forze armate slovacche aveva vinto una sessione di esercitazioni di cyber-defence della NATO che si svolse a Tallin.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.