La Slovacchia affetta da un turismo poco competitivo

Il turismo rappresenta per la Slovacchia il 6,2% del PIL nazionale, ottava cifra più bassa in Unione europea, ed evidentemente non è un settore così cruciale dell’economia. Lo stesso avviene in Repubblica Ceca, dove il turismo vale il 7,8% del PIL, si legge nell’ultima newsletter settimanale di UniCredit Bank Czech Republic and Slovakia. La media in UE è al 10,2%, secondo i numeri del World Travel & Tourism Council.

A pesare su queste performance, dice l’analista Lubomir Korsnak, è la loro scarsa competitività del settore del turismo nei due Paesi, come mostra anche il rapporto sul tema del World Economic Forum. Tra i paesi dell’UE solo la Romania fa peggio della Slovacchia, che sta al 59° posto (era al 61° nel 2015), mentre la Repubblica Ceca si piazza 19esima.

Sono quattro le macrocomponenti dell’indice di competitività, tra cui condizioni ambientali, politiche e di business più o meno favorevoli, le infrastrutture turistiche e di trasporto, e le risorse naturali e culturali. Le aree nelle quali la Slovacchia appare più debole, dice Korsnak, sono quelle che hanno a che fare con l’efficacia del quadro giuridico per le controversie, l’attesa per un permesso edilizio e l’effetto della tassazione sulla motivazione al lavoro.Carenze sono state riscontrate anche nell’importanza – o meglio mancanza di importanza – che le politiche governative attribuiscono al turismo, anche per quanto riguarda le spese pubbliche, l’efficacia della promozione del Paese, lo sviluppo del trasporto aereo, la disponibilità di forza lavoro qualificata e la flessibilità della legislazione del lavoro, tutte questioni, dice Korsnak, che denotano una mancanza di attenzione al settore da parte dei legislatori.

(Red)


Foto Ted McGrath cc-by-nc-sa

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

ARCHIVIO

pubblicità google