Sotto esame i pozzi del quartiere Bratislava-Vrakuňa a rischio contaminazione

L’Istituto di ricerca per la gestione delle risorse idriche ha dato il via il 19 luglio a una ispezione di un certo numero di pozzi di acqua potabile nei pressi della discarica dell’ex impianto chimico Dimitrov (CHZJD) nel quartiere di Bratislava-Vrakuňa. Il ministero dell’Ambiente ha infatti deciso di muoversi rispondendo alle proteste della popolazione locale dopo che recentemente l’acqua superficiale contaminata della discarica potrebbe arrivare alle falde sotterranee di una vasta zona.

Entro un paio di settimane dovrebbero essere disponibili i dati delle prime analisi, che proseguiranno anche nei prossimi giorni. In particolare, gli esami dei campioni saranno incentrati su alcuni indicatori organici come gli idrocarburi clorurati e i pesticidi organo-clorurati.

La discarica, che copre un’area di 4,65 ettari, è stimata contenere circa 120.000 metri cubi di rifiuti dello stabilimento chimico che è rimasto attivo tra gli anni ’60 e ’80 del secolo scorso. Secondo il minister la contaminazione riguarderebbe solo i quartieri di Vrakuňa, Podunajské Biskupice e Ružinov, nella parte orientale dell’abitato della capitale, i cui residenti sono stati invitati a non utilizzare acqua dai pozzi per fare il bagno, irrigare l’orto o riempire la piscina.

Il ministero dell’Ambiente ha avviato un piano di risanamento di sei diverse discariche in Slovacchia di ex impianti industriali o militari, tra i quali quella di Vrakuňa per la quale si è stimato un costo di circa 30 milioni di euro.

(Red)


Foto vrakuna.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google