Lotta all’estremismo, il ministero dell’Interno investe 8 milioni di euro

Il ministero dell’Interno ha un programma per frenare l’influenza delle organizzazioni radicalizzate ed estremiste sull’opinione pubblica entro il 2023, secondo quanto informa lo stesso dicastero, e allo stesso tempo ridurre entro il 2021 il numero dei reati legati a radicalismo ed estremismo. Per farlo si pensa a misure nell’ambito di un sostegno sistematico alla lotta contro l’estremismo e la diffusione della propaganda all’interno del Paese che saranno finanziate con un pacchetto di 8 milioni di euro provenienti dal Programma operativo europeo Pubblica amministrazione efficace, del quale il ministero funge da organo di controllo.

Questi fenomeni rappresentano un grave sintomo socio-patologico che sta aumentando in maniera preoccupante, sia per estensione che per intensità, dice il ministero, con «conseguenze che possono costituire una grave minaccia per la sicurezza nazionale», e le autorità oggi non hanno linee guida per identificare e combattere tali manifestazioni e non prestano attualmente la sufficiente attenzione alla loro diffusione.

Con il finanziamento indicato si intende integrare la cooperazione tra tutti i soggetti interessati all’analisi e lotta alle tendenze emergenti nell’estremismo, terrorismo e propaganda, e coinvolgere studiosi, organizzazioni non governative, statali e comunali con un sistema unificato di valutazione e di prevenzione, oltre a promuovere la sensibilizzazione dellla popolazione sul tema. Diverse misure saranno prese anche in campo digitale, con raccolta dati dai social network e identificazione di gruppi estremisti e singoli simpatizzanti.

(Red)


Foto AshMarinaccio cc-by-nc-sa

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

ARCHIVIO

pubblicità google