Parlamento, si andrà al ballottaggio tra Reznik e Mika per il direttore generale di RTVS

Si è svolto ieri nell’aula parlamentare il primo turno dell’elezione del nuovo direttore generale dell’emittente pubblica RTVS tra gli otto candidati la cui proposta di sviluppo del gruppo media è stata accettata dalla commissione parlamentare per i Media. Ieri, tuttavia, nessuno degli otto ha ricevuto un numero di voti sufficiente per la nomina, e il Parlamento sarà chiamato di nuovo a votare a scrutinio segreto il 22 giugno per il ballottaggio tra i due candidati con il maggior sostegno.

L’ex direttore dell’agenzia di stampa statale Tasr, Jaroslav Reznik, e l’attuale ceo di RTVS, Vaclav Mika, sono i due nomi che hanno ottenuto più voti, 73 e 53 rispettivamente, e che si affronteranno nel confronto diretto tra una settimana. Quasi tutti i deputati erano presenti, con solo tre assenze, per un raffronto in cui maggioranza e opposizione hanno visioni antitetiche. Reznik ha mancato l’obiettivo per un solo voto, ed è presumibile che al secondo turno passerà senza problemi.

Mika, al contrario, ha visto ridursi di molto le sue possibilità, dopo essere stato di recente criticato duramente dal primo ministro Robert Fico e dal presidente del Parlamento Andrej Danko, leader dei due partiti più forti della maggioranza, per avere dato al servizio di informazione di RTVS un taglio favorevole all’opposizione invece di spiegare alla gente quanto di buono ha fatto il governo. Mika, in passato direttore della principale televisione privata in Slovacchia e prima negli ascolti, TV Markiza, faceva notare che nei cinque anni del suo mandato ai telegiornali di RTVS è stata riconosciuta una maggiore neutralità rispetto al passato, e il giudizio del pubblico è migliorato in questo campo da un 11% del 2012 al 24% del 2016. Senza parlare dello share dei progratti di RTVS, che hanno raggiunto una popolarità del 24%, migliore di quelli concorrenti di Markiza.

Quanto ai progetti dei due candidati in lizza, Jaroslav Rezník vuole sviluppare l’uso di RTVS come mezzo per aumentare l’istruzione della popolazione e dare maggiore attenzione alle minoranze etniche, mentre Vaclav Mika intenderebbe espandere i servizi digitali e aggiungere ulteriori canali televisivi, uno diretto agli spettatori più esigenti e un quarto all-news, mentre un ulteriore canale online sarà rivolto ai teenager e ai giovani tra i 12 e i 25 anni.

(La Redazione)


Illustr: BS, foto Unsplash CC0

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google