Volkswagen, a Bratislava sciopero a oltranza. I lavoratori chiedono aumento 16%

I lavoratori della fabbrica del gruppo Volkswagen in Slovacchia hanno votato per entrare in sciopero a partire da martedì prossimo 20 giugno per chiedere un aumento del salario del 16%. Nell’impianto di Bratislava che fabbrica modelli Volkswagen, Audi, Skoda e Seat, ma anche le carrozzerie dei suv Porsche e Bentley, i sindacati prevedono la partecipazione alla protesta della grande maggioranza dei dipendenti, che provocherà uno stop alla produzione. Secondo le dichiarazioni dei sindacati, lo sciopero sarà mantenuto fino a quando l’azienda non verrà incontro alle richieste salariali dei lavoratori. La decisione è venuta dopo il fallimento di undici round di colloqui su un nuovo accordo collettivo di lavoro.

La direzione di Volkswagen Slovakia ha detto già la scorsa settimana che le richieste sono inaccettabili, e la società ha offerto invece un aumento del 4,3% del salario base da subito, oltre a un premio una tantum di 350 euro e altri benefit, incluso un altro 4% di crescita salariale dal gennaio 2018. Il ministro dell’Economia Peter Ziga (Smer-SD) sostiene anch’egli che il 16% è un aumento del tutto irrazionale e insostenibile.

Il sindacato risponde che l’aumento è possibile grazie ai risultati dello stabilimento, che sono migliorati, nonché all’alta qualità della forza lavoro dell’impianto.

(Red)


Foto volkswagen.sk

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google