Utilizzare la carta di credito all’estero

In vista delle vacanze estive, il sito Facile.it ha recentemente stilato un decalogo che mostra tutti i consigli per un uso sicuro della carta di credito all’estero.

Consulta la banca prima di partire

Il primo consiglio che Facile.it dà a tutti quegli italiani che vogliono usare la propria carta di credito all’estero, è quello di mettersi in contatto con la propria banca e comunicarle del prossimo viaggio. Non tutte le carte sono abilitate per essere sfruttate anche all’estero, quindi è necessario verificare se il Paese in cui si decide di andare ammette o no l’uso della carta.

Carta di credito o bancomat?

Purché siano entrambe abilitare al funzionamento in altri Paesi, sia la carta di credito che il bancomat possono benissimo essere utilizzate. L’unica cosa che varia è la commissione applicata per il prelievo di denaro: per la carta di credito si aggirano in media intorno al 4%, per il bancomat sono pari a circa il 2%. Per i pagamenti, invece, non vi sono grosse differenze tra le due soluzioni: se l’operazione avviene all’interno dell’area Sepa generalmente non sono previste commissioni, mentre per i Paesi in cui è necessario fare il cambio valuta è possibile avere dei costi aggiuntivi.

Ho subito un furto! Che faccio?

Facile.it consiglia di contattate immediatamente la banca di riferimento per bloccare la carta smarrita e, così, disattivarla. Nel caso in cui la carta rubato venga utilizzata prima della denuncia per furto, è possibile addebitare fino ad un massimo di 150 euro. Il denaro sottratto dopo la segnalazione di furto verrà, invece, totalmente rimborsato.

Conviene cambiare i contanti all’aeroporto?

Generalmente l’ufficio di cambi all’aeroporto offre un tasso poco vantaggioso se si ha una carta di credito o un bancomat. Conviene utilizzare la carta per acquisti in valuta locale perché consente di avere un tasso di cambio maggiormente vantaggioso. Facile.it consiglia di cambiare valuta solo per pochi soldi, e pagare solo nel caso in cui la carta non venga accettata.

Installa l’app della tua banca

Questo ti consentirà di tenere sotto controllo tutti i pagamenti in tempo reale. Se non hai la possibilità di installare l’app oppure la tua banca non ha a disposizione un’app privata, attiva un servizio di alert nel tuo telefonino che, in caso di utilizzo della carta, ti avvisa tramite SMS.

Vacanza finita, ma i rischi continuano

Anche se la vacanza è finita e siete tornati a casa, è consigliabile continuare a monitorare i conti con attenzione. Spesso capita che i malintenzionati agiscano anche a molti mesi di distanza dal furto di dati. Le anomalie e gli addebiti di denaro potrebbero avvenire dopo diverso tempo. Nel caso in cui si verificasse un’anomalia del genere, contattare la banca.

Le carte per i più giovani

Per tutti i giovani che viaggiano per la prima volta e non prestano attenzione ai rischi che la propria carta di credito potrebbe essere esposta, è auspicabile usare una carta prepagata. Essa garantisce la stessa praticità del bancomat con il vantaggio di avere un plafond limitato, così da tutelare i giovani (e i genitori) da eventuali smarrimenti o spese folli. Il consiglio, però, è verificare prima di partire che la carta sia abilitata e accettata nel Paese di destinazione.

(Valentina Friscia via vocidicitta.it, cc.by)


Foto smemom cc-by
safari_vacation cc-by-nc

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google