Kotleba e il suo partito finanziati dalla Russia?

Secondo il quotidiano Sme il Procuratore generale si appresta a verificare i finanziamenti della formazione politica di Marian Kotleba, il Partito Popolare Nostra Slovacchia (LSNS), che secondo alcune fonti potrebbe essere sostenuta finanziariamente dai russi. Sme dice che il sospetto è nato da un servizio della televisione pubblica tedesca ZDF incentrato sul bielorusso Alexander Usovsky che avrebbe preso 100 mila dollari dall’imprenditore russo Konstantin Malofejev per sostenere manifestazioni contro i paesi NATO e “occidentali” da organizzarsi in Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia e Ungheria.

Kotleba, avverte Sme, è un soggetto attraente per la Russia perché è riuscito a conquistare 14 seggi nel Parlamento slovacco, una presenza pari all’8% che ha velocemente incrementato in questi quindici mesi di politica al massimo livello. Stanti ai sondaggi  il partito sarebbe ora ben oltre il 10% ma alcuni ritengono che sfiora il 20% delle intenzioni di voto.

Secondo le informazioni dei giornalisti tedeschi Usovsky stava cercando un investitore per raccogliere fondi a favore di un referendum sull’uscita della Slovacchia dalla NATO. Il partito di Kotleba sta in effetti raccogliendo le firme per questo referendum.

(Red)


Foto FB.com/lsns

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*