I trasportatori slovacchi contro la nuova normativa dei trasporto dell’UE

L’Associazione dei trasportatori della strada Cesmad Slovakia protesta contro il pacchetto normativo presentato l’altro ieri dalla Commissione europea che, dice, divide il mercato unico europeo e crea ostacoli artificiali aggravando le condizioni economiche e di operatività dei trasportatori slovacchi. Secondo l’associazione le norme presentate sono volte alla protezione dei paesi dell’Europa occidentale e diretti invece contro i concorrenti degli stati dell’Europa orientale.

L’intera proposta normativa sui trasporti è diretta dai forti stati dell’Europa occidentale «che tentano in questo modo di f proteggere i propri mercati nazionali dai vettori che provengono da altri Stati europei, in particolare da quelli più poveri». Noi rifiutiamo questa divisione del Mercato unico europeo, dice Cesmad, e «chiederemo notevoli cambiamenti ai singoli provvedimenti».

Bruxelles ha presentato mercoledì un pacchetto di otto misure legislative volte a modernizzare la mobilità e il trasporto europeo. Il vicepresidente e membro slovacco della Commissione UE, Maros Sefcovic, ha detto che l’intento è quello di migliorare le condizioni sociali dei lavoratori nei trasporti e definire regole più chiare nell’UE per governare il settore con l’obiettivo di prevenire il dumping sociale e l’eccessivo sfruttamento dei lavoratori del comparto.

(La Redazione)


Foto faungg’s photos cc-by-nd

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google