Energia elettrica, i prezzi più cari nel Gruppo V4 li pagano le famiglie slovacche

Le bollette elettriche più care tra i paesi del Gruppo di Visegrad (Slovacchia, Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia) le pagano le famiglie slovacche. Il quotidiano Pravda dice che i prezzi dell’elettricità pagati in Slovacchia dai clienti residenziali sono meno costose soltanto in confronto alla media dell’intera UE-27, dove la Slovacchia si posiziona decima per i prezzi dell’energia elettrica più economici. Il costo in bolletta dell’elettricità nel secondo semestre 2016 è stato di 15 euro ogni 100 kWh in Slovacchia, e di 20,5 nell’Unione europea.

Il giornale spiega che il prezzo più elevato pagato in Slovacchia è dovuto a sussidi onerosi forniti alle fonti di energia rinnovabile, all’uso del carbone o ai servizi legati alla gestione della rete. Il prezzo dell’elettricità sul costo totale fatturato alle famiglie è pari al 30% in Slovacchia, mentre ad esempio nella vicina Repubblica Ceca va oltre il 36%, cui si aggiungono però costi di distribuzione, tasse e imposta sul valore aggiunto inferiori a quelli addebitati in Slovacchia.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.