Il Parlamento approva aumento IVA al 20% in prima lettura

Il Parlamento ieri ha approvato in prima lettura il disegno di legge per l’aumento dell’aliquota base dell’IVA dal 19 al 20%, e abolito la deroga che esentava carbone e gas naturale dalle accise, se utilizzati dal impianti di produzione di riscaldamentoper le case. Entrambi i provvedimenti fanno parte del pacchetto di risanamento del Governo. Alle critiche dell’opposizione, il Ministro delle Finanze Ivan Miklos (SDKU-DS) ha risposto che se il precedente Governo guidato da Smer non avesse rubato più di tanto, l’attuale Governo non sarebbe stato costretto ad impiegare misure dure di risanamento.

L’aumento temporaneo dell’aliquota IVA (il Governo ha promesso di cancellarlo dopo il 2013) dovrebbe portare nelle casse dello Stato 185,5 milioni di euro nel 2011, 196,3 nel 2012 e 209,3 nel 2013.

Per quanto riguarda la bolletta del carbone e del gas, la proposta di legge afferma che l’attuale legislazione è in contrasto con la direzione europea sulla tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità. Il Ministero delle Finanze si aspetta di incassare così 8,6 milioni nel 2011, e circa 14,2 per ciascuno altro anno fino al 2014.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google