Il ministro Kalinak contesta l’opposizione: nessuna operazione immobiliare sconveniente

Il ministro dell’Interno Robert Kalinak (Smer-SD) ha contestato ieri in una conferenza stampa le accuse dell’opposizione che nell’ultimo periodo lo hanno incolpato di aver fatto alcune transazioni immobiliari che sono costate milioni di euro e che sono risultate affari sconvenienti per il suo ministero. Kalinak le ha definite attacchi senza senso a progetti di successo dell’attuale governo. La costruzione del Klientske centrum su via Tomasikova a Bratislava, lo scambio di due lotti di terreno in centro per l’affitto di appartamenti per ufficiali di polizia nel quartiere di Bratislava-Ruzinov e l’acquisizione di un edificio da utilizzare come centro clienti a Martin, nella regione di Zilina sono stati gli argomenti della conferenza stampa.

Secondo il ministro c’è un impegno costante da parte di alcune forze (politiche) per dare l’impressione di operazioni sospette, se non di veri e propri comportamenti truffaldini ai danni dello Stato. Una campagna di accuse con l’intento di creare un colpevole dove non ce n’è, ha detto.

Malgrado un controllo dell’autorità per gli appalti pubblici (UVO) abbia stabilito il contrario, nel caso dell’edificio di via Tomasikova, conosciuto come “stará Ikea” perché era la sede storica dell’azienda svedese di mobili, «non è vero che è stata violata la legge», ordinando lavori di ristrutturazione senza gara d’appalto, ha detto il ministro. Lo Stato in questo caso ha acquisito immobili per oltre 11.000 metri quadrati di superficio al prezzo di 825 euro al metro quadrato, un prezzo vantaggioso, ha detto, con uno sconto sul prezzo di mercato di circa un terzo.

Lo scambio di lotti di terra nel centro della città e nel quartiere di Nove Mesto per quattro appartamenti nel quartiere di Bratislava-Ruzinov da destinare ad alti ufficiali della polizia, che il leader OLaNO Matovic ritiene abbia procurato una perdita di un milione di euro, è avvenuto sulla base di una stima di esperti ordinata dal ministero, ha spiegato Kalinak.

Mentre per l’acquisto di un palazzo da trasformare in centro clienti a Martin, costato 3,9 milioni di euro, Kalinak dice che per la sua posizione e dimensione l’edificio ospiterà gli organi di amministrazione statale, la sede locale della polizia, gli uffici della procura e il tribunale distrettuale. L’obiettivo era trovare un edificio adatto al prezzo giusto, e questo è stato il caso, ha dichiarato Kalinak.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.