La Bellezza in Italia vale 240 miliardi, ma potrebbe arrivare a 370

In Italia la Bellezza vale 240 miliardi, ma ne potrebbe valere 370, almeno questo è il calcolo indicato in una ricerca della Fondazione Italia Patria della Bellezza insieme a Prometeia, società di ricerca e consulenza, col patrocinio del Ministero dei Beni artistici e culturali.
Se per la Germania ciò che caratterizza l’identità del Paese è espresso dalla qualità, per la Svizzera la precisione e per gli Usa il rappresentare il “sogno americano”, in Italia il talento peculiare è il Bello. Che si esprime attraverso creatività e turismo, beni di consumo e tecnologie di ingegno, i comparti produttivi che sostanziano il valore della Bellezza in termini economicamente misurabili. E che valgono appunto 240 miliardi di euro, il 16,5% del Pil.

In dettaglio, il comparto del turismo produce bellezza per 39 miliardi, quello beni di consumo di qualità (moda, alimentari e sistema casa), 44 miliardi, il settore dei beni tecnologici di ingegno (elettronica, meccanica, mezzi di trasporto) 32 miliardi, e l’industria creativa (design, editoria, musei e spettacoli) 61 miliardi. Infine, gli investimenti pubblici, con una quota stimata in 60 miliardi, insieme ad “altruismo e mecenatismo”, pari a 3 miliardi.

Leggi di più qui


Nella foto: il Duomo di Orvieto (Oreeko cc-by-nc-nd)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

ARCHIVIO

pubblicità google