“Take my things”: arriva il delivery network degli italiani all’estero

È ora attivo anche in Europa “Take My Things”, il primo delivery network in perfetto stile sharing economy. Cervelli in fuga in crisi di astinenza da conserva della mamma prendete nota.

L’idea geniale alla base della app è quella di mettere in contatto, attraverso la rete, la domanda e l’offerta, chi deve trasportare un pacco e chi è disposto a farlo per trovare una soluzione nel più breve tempo possibile. La startup made in Italy, che nel giro di pochi mesi ha già conquistato migliaia di utenti nello stivale, vede crescere ogni giorno le iscrizioni (gratuite) e aumenta anche il numero di italiani all’estero che si affida alla app per trovare un concittadino in partenza per una vacanza o un viaggio di lavoro disposto a portare a Londra, Parigi o Berlino quel documento scordato all’ultimo, un particolare prodotto che si trova solo in Italia, il pacco con le provviste dei genitori.

Complici anche i voli low cost e i treni ad alta velocità, ogni giorno miliardi di persone si spostano e capita che abbiano a disposizione lo spazio per trasportare piccoli oggetti.

“Take My Things” diventa così anche una possibilità di guadagno che è piaciuta soprattutto ai giovani: la transazione è lineare e l’accordo avviene in fase di incontro. L’offerta è chiara ed è il trasportatore a decidere se accettarla. Take My Things ha una struttura smart, non ci sono dipendenti, il mercato è libero, si autoregolamenta e la piattaforma in quest’ottica è un’opportunità figlia di un utilizzo intelligente delle nuove tecnologie.

Più utile di un post su Facebook, più efficace di un gruppo Whatsapp, più veloce di un giro di chiamate fra gli amici… La app è intuitiva e il risultato un successo sicuro!

Si basa infatti su un problema comune: avere la necessità di trasportare qualcosa. Una soluzione geniale: utilizzare la Rete per trovare qualcuno disposto a farlo. Ecco dunque il social transport “Take My Things” e grazie alla App oggi gli oggetti viaggiano più velocemente. L’idea, tanto semplice quanto innovativa, che sta alla base della start up è quella di mettere in contatto, attraverso la App, la domanda e l’offerta, chi deve trasportare un pacco e chi è disposto a farlo; e trovare una soluzione nel più breve tempo possibile.

Take My Things è una start up, pensata prima e realizzata poi da due amici, Guido Balbis e Francesco Demichelis, dopo che Francesco aveva dimenticato a Saluzzo le chiavi della casa al mare e, non trovando una soluzione, era tornato indietro 150 km per riprenderle!

“Take My Things” è nata dunque nel febbraio 2015 a Saluzzo ed è stata lanciata ufficialmente a gennaio 2016. In pochi mesi – i primi test sono avvenuti nel cuneese – ha fatto viaggiare oltre 1.000 pacchi. La vera partenza a Torino e Milano e poi la piattaforma è cresciuta a due cifre, perché in tutta Italia, tutti i giorni, si sono iscritti nuovi utenti sino a coinvolgere anche i connazionali all’estero.

Scaricare la App è gratuito, iscriversi semplice e facile. Basta inserire l’oggetto, l’indirizzo di presa e di consegna, la data e l’ora massima per la consegna, la cifra che si è disposti a pagare. Fatto questo “Take My Things” incrocia i dati inseriti creando una rete in grado di soddisfare le esigenze di trasporto 24 ore su 24. Negli anni della sharing economy e del peer-to-peer, dove tutti sono continuamente connessi, perché non utilizzare smartphone e tablet per risolvere in maniera semplice e diretta un problema? Il modello di business è quello di tante startup che hanno fatto fortuna, Bla Bla car per esempio…solo che questa volta a viaggiare sono le cose.

“Take my Things” è inoltre green, perché consente di ottimizzare gli spostamenti e di fare del peer-to-peer un’opportunità ecofriendly. Si dice che siano le idee comuni a rendere geniali le soluzioni.

(aise)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google